Giffoni Festival: ORLANDO BLOOM, HO REAGITO ALLA PAURA DI NON CAMMINARE MA VOI REAGITE AL BULLISMO

ELE_0090(@BloomOrIando) (@GiffoniFilmFest) #Giffoni2015 #Giff2015

Ognuno può essere un eroe nella propria vita.

Parola di Orlando Bloom, superstar 37enne inglese, ospite del Giffoni Film Festival. L’attore, nell’incontro con i ragazzi, racconta del suo terribile incidente quando a 21 anni cadde da un tetto e si ruppe la schiena: “Ero pieno di energia ed entusiasmo -ricorda- E’ stato un momento drammatico nella mia vita, sono stato in sospeso tra la vita e la morte per 4 giorni, non sapevo se ce l’avrei fatta, i medici mi dicevano che forse non avrei più camminato. Sono stato molto fortunato a superare quella situazione, sono le sfide che nella vita ti fanno andare avanti”.

Rivolgendosi ai ragazzi di Giffoni, Bloom ha detto: “Voi sperimentate sicuramente situazioni difficili e complicate come il bullismo a scuola: sono quelle sfide che vi danno l’opportunità di crescere. Superare il mio incidente mi ha dato la speranza per il futuro. Nessuno nel mondo può evitare gli ostacoli, nessuno. La differenza la fa come reagiamo e come ci rialziamo quando siamo buttati giù a terra. Il Carpe diem (il motto del Giffoni Film Festival 2015) di ognuno di voi deve diventare il vostro motto ogni giorno”. Un fan lo ringrazia per aver schiaffeggiato, lo scorso anno, Justin Bieber, durante una cena, complice la gelosia nei confronti dell’ex moglie, la modella Miranda Kerr (ma anche Bloom avrebbe avuto un flirt con l’ex fidanzata di Justin, Selena Gomez), episodio raccontato e rimbalzato sui social: “Il mondo in cui oggi crescete è molto, molto diverso dal mondo in cui sono cresciuto io -dice- I social media stanno cambiando il modo di comunicare e dobbiamo ancora vedere i risultati di questo cambiamento. Ciascuno di voi ha la responsabilità di vivere la propria vita e di dire qual è la traccia che vuole lasciare nel mondo. E’ falso che la fama, il successo e i soldi vi daranno la felicità. Voi siete giovani e avete l’opportunità di usare questi mezzi per migliorare il futuro della vostra vita e della vostra famiglia e dei vostri amici. Usateli in modo positivo. Cambiate l’ambiente intorno a voi e cambiare il mondo in meglio. Non pensate all’aspetto che avete su internet o a come vi vestite, è più importante cambiare in meglio la vostra vita”. Poi parla dei Pirati dei Caraibi: “Per me è stata una grandissima opportunità lavorare con Johnny, per me è stato un eroe -dice- e spero proprio di avere l’opportunità di lavorare con lui ancora. Non posso parlarne del nuovo film sui Pirati, ma vi devo dire che ho una parte piccola in questa nuova avventura, sono contento di partecipare di nuovo per presentare Will e mio figlio”.

Si passa ai consigli per chi sogna di fare cinema: “Nella costruzione dei personaggi bisogna crescere e migliorarsi -dice- La chiave è trovare il tempo per sviluppare la vostra creatività. Ci sono molti tipi di film che usano la tecnologia ed è divertente girarli, sono fatti apposta perchè voi andiate in massa a vederli. Poi ci sono i film indipendenti in cui ci sono personaggi normali e persone ordinarie che in circostanze straordinarie fanno cose straordinarie. Ho cominciato con grandissime produzioni e mi sono poi avvicinato a quelle più piccole che vengono da giovani menti”. Il successo ti ha cambiato? “Mi piace pensare di non essere cambiato troppo – racconta- ma le esperienze che fai ti cambiano sempre e diventare famoso è un’esperienza irrinunciabile. Ho sempre pensato che l’importante sia ancorarsi alla propria famiglia e alle proprie radici per rimanere se stessi. Il segreto del successo è rimanere fedeli a se stessi, inseguire i propri sogni e rimanere umili”. Ma i ragazzi vogliono che parli di Legolas, amano quel personaggio che sarà tra i protagonisti del nuovo canale di Sky Cinema, il 304, che da venerdì 4 a domenica 13 settembre sarà interamente dedicato ai film della saga del Signore degli Anelli e dello Hobbit. “Il personaggio era Legolas ed era un personaggio positivo che influenza storie negative -dice- E’ stato un regalo enorme, grandissimo per me. Mi piacerebbe dire che sono come lui ma è stato un duro lavoro per riuscire ad esprimere la sua gioia, la sua compostezza e la sua nobiltà. E’ interessante perchè parla delle creature più piccole. E’ una creatura che riesce a superare gli ostacoli più grandi, non è importante quanto pensiate di essere piccoli, chiunque di voi ha la possibilità di trasformare il mondo in un modo che neanche immaginate”.

Una grande esperienza è stata quella di recitare Romeo a Broadway: ” Per me ha significato una lunga preparazione del ruolo -ricorda- quattro settimane di prove intense alle quali sono arrivato già preparato, avevo studiato così bene che sapevo già la parte quando sono arrivato. Prepararsi bene è stata la chiave per affrontare quell’esperienza”. Bloom è da anni testimone Unicef: “Sono stato lo scorso anno in Giordania al confine con la Siria in un campo di rifugiati -spiega- ho visto persone cui è stata portata via la vita, e combattono ogni giorno per la propria vita. E’ la cosa di cui vado più orgoglioso, poter visitare queste persone e rendere pubbliche le loro esperienze nel resto del mondo. Il cinema ha il potere di influenzare il mondo. Qualcuno di voi diventerà un regista e io spero di recitare nei vostri film. Pensate alle storie che volete raccontare perchè intrattenere le persone è un grande privilegio. Pensate a scrivere storie che potranno avere un grande impatto positivo nelle persone intorno a voi”. E dopo aver indicato nell’Alchimista di Paulo Coelho il suo libro preferito, traccia un suo profillo: “Sono Orlando Bloom, un cittadino del mondo. Ho avuto meravigliose opportunità di lavorare nel cinema e nei film di cui sono molto orgoglioso. Ma nessuna di queste cose è importante, è importante quello che faccio ogni giorno nella vita”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...