ARTE. Concluso il PREMIO SULMONA di arte contemporanea con la vittoria di ROBERTA BUTTINI.

Chiocci Premio Sulmona (foto Angelo D'Aloisio - OneShootLive)

Oltre 13 mila le visite registrate alla mostra allestita nella Pinacoteca del Polo museale diocesano di Sulmona, nel periodo dal 5 settembre (giorno dell’inaugurazione) al 3 ottobre per  il 42° Premio Sulmona – Rassegna internazionale di arte contemporanea.

Rassegna che ha visto in concorso 123 opere, tra dipinti e sculture, in rappresentanza di ben 15 nazioni, organizzata dal Circolo di arte e cultura “Il Quadrivio”, con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Regione Abruzzo e del Comune di Sulmona.

La manifestazione ha visto quest’anno in giuria i critici e storici dell’arte Carlo Fabrizio Carli, Toti Carpentieri, Giorgio Di Genova, Enzo Le Pera, Massimo Pasqualone, Duccio Trombadori, Maurizio Vitiello e dal segretario, fondatore e anima della rassegna Gaetano Pallozzi.

Non ha preso parte alla cerimonia di chiusura il critico d’arte e presidente onorario del Premio Sulmona, Vittorio Sgarbi, che in una lettera ha spiegato che “per i mille impegni dei mesi scorsi, la mia totale assenza dal tavolo della Commissione per la scelta dei premiati mi rende troppo estraneo a questa edizione del Premio, attribuendomi soltanto il compito formale di assegnare riconoscimenti senza poterne assumere la responsabilità”. Sgarbi ha aggiunto di aver “spesso illustrato l’importanza e la necessità che continui a vivere” il Premio Sulmona e per questo “m’impegno a  potenziare, per la prossima edizione, il sostegno d’istituzioni e mecenati che ne condividono l’orgoglio, come già quest’anno avevo tentato di fare”. Ospiti della cerimonia di premiazione il presidente del Consiglio della Regione Abruzzo, Giuseppe Di Pangrazio, il sindaco di Sulmona, Giuseppe Ranalli e la Senatrice Paola Pelino. La cerimonia è stata presentata dalla giornalista Daniela Miniucchi.

Nebiolo Ragusi Buttini Premiati Sulmona (foto Angelo D'Aloisio - OneShootLive)

Il Premio Premio (Medaglia del Senato della Repubblica) è stato assegnato all’artista Roberta Buttini di Genova con l’opera “Astrolabio”. Il lavoro di Roberta Buttini si svolge su due binari, quello dell’antropologia e quello della scienza, operando una ricongiunzione tra arte e scienza; nel suo lavoro sceglie la scrittura come fil rouge della sua ricerca, realizzando opere con varie tipologie di scrittura, nel 1979 immagina riferendosi ai movimenti della bocca delle labbra e della lingua, una trascrizione segnica della fonetica dell’alfabeto.

Al secondo posto, con l’opera “Invenire” di Lucia Buono (Bari), premiata con la Medaglia della Camera dei Deputati.

Successo anche per il Premio Sulmona di giornalismo che, nonostante alcune polemiche sollevate nei giorni scorsi dai rappresentanti delle categorie abruzzesi del giornalismo, ha confermato la bontà della scelta della commissione presieduta dal giornalista Paolo Corsini. Sono stati premiati i Gian Marco Chiocci (direttore del quotidiano “Il Tempo”) e Rosanna Ragusa (direttore di News Mediaset), mentre il premio per la comunicazione è stato assegnato a David Nebiolo direttore relazioni esterne della CIA (Confederazione Italiana Agricoltura). “Giornalisticamente sono nato in Abruzzo, mi sono formato a Il Tempo e dopo tanti anni sono tornato da direttore”, ha dichiarato Gian Marco Chiocci,Quando sono arrivato le intenzioni dell’editore erano di ridimensionare l’Abruzzo. Mi sono battuto, poi alla fine ho dovuto abdicare. Ce l’ho messa tutta. Visto che il giornale si sta riprendendo, già sto lavorando seriamente per provare a rilanciare questa testata. Quindi se le cose andranno come spero, Il Tempo lo voglio riaprire in Abruzzo“.

Il direttore di News Mediaset Rosanna Ragusa ha invece sottolineato che il Premio ricevuto “non è un premio a me, ma a tutta la squadra della struttura che dirigo, che ogni giorno lavora dalle 5:30 alle 20:30 per fare informazione. E’ un premio a tutti gli oltre 100 giornalisti che ogni giorno si muovono per fare informazione”.

David Nebiolo, premiato per la sezione dedicata alla comunicazione ha ricordato “il lavoro svolto nell’ultimo anno e mezzo nel settore dell’agricoltura, un settore molto difficile da comunicare”.

Il direttore artistico del Premio Gaetano Pallozzi ha ribadito la volontà di “proseguire nell’organizzazione del Premio, nonostante le difficoltà economiche che da alcuni anni interessano la cultura in generale. Quest’anno è stata un’edizione molto viva, in cui è accaduto di tutto: a parte le polemiche strumentali sulla sezione di giornalismo, per la prima volta quest’anno abbiamo subito anche un atto vandalico ai danni di un’opera, attraverso il danneggiamento di un pannello. Episodio subito denunciato alle autorità preposte, che hanno confermato il dolo”.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...