Quirinetta: LEILA IN CONCERTO 11 maggio anteprima ESORDIO DISCOGRAFICO

Leila03_PH_Benedetto_dell'ariccia(1)

Mercoledì 11 maggio ore 22.00, Leila in concerto al Quirinetta presenta in anteprima il suo primo omonimo album, in uscita il 13 maggio in Italia per Lapidarie Incisioni.

Leila” è una visione, un punto di vista stando sollevati dalla terra, leggeri e sospesi. Un album che parla anche di semplicità nell’astrazione della quotidianità. L’apnea dopo un grande respiro. Una sospensione accogliente, come quella di un Dondolo, non a caso titolo del primo singolo in uscita il 22 aprile ed estratto dall’album in uscita il 13 maggio per Lapidarie Incisioni.

Leila” non è un album frutto di un’acerba urgenza comunicativa: è il naturale passo di una giovane artista che ama scrivere e viaggiare. Trentatré anni, formazione all’Università della Musica e al Conservatorio di Frosinone e vita vissuta nei più disparati ambienti: questo è tutto quello che la cantautrice romana ha messo dentro le sette tracce del suo primo, omonimo disco, che fanno da specchio a una cultura famelica quanto composita. A trent’anni – dichiara Leila – ho incontrato a Roma le persone giuste con le quali esprimere la mia creatività. È dalla partecipazione alle attività di Lapidarie Incisioni che è nata la mia velleità discografica.

Il pregiudizio è nemico dell’ispirazione e Leila,prima di comporre, è dovuta andare alla ricerca del vuoto, che non significa privazione, ma raggiungimento di un punto zero, dal quale si poteva solo che partire, per assimilare ciò che l’interno – e l’intorno – potevano regalare.

Come nel movimento oscillatorio del dondolo, che un po’ è fissato a terra, un po’ no, così Leila si avvicina a temi chiave dell’essere umano senza perdercisi mai dentro. “È l’espressione leggera della pesantezza – racconta l’autrice – Come una voce distaccata e sottile che gioca con temi complessi (il possesso, la solitudine, la depressione, il distacco) con leggerezza, a due metri da terra, come se non le riguardasse, sapendo bene che tutto è relativo”.Anche da questo deriva l’atmosfera glaciale ed eterea, ma mai fredda, del disco: è un gioco a ritrarsi in coscienza, un prendere e dare, una danza che regala e toglie.

Formazione

Leila: voce, chitarra, piano, elettronica
Francesco Saguto: chitarra elettrica
Carmine Iuvone: basso, ukulele basso, violoncello
Federico Leo: batteria, bodhran
Ynaktera: elettronica

Info

Mercoledì 11 maggio, ore 22.00
Quirinetta Caffè Concerto
Via Marco Minghetti, 5
00187 Roma
Biglietto: 7 € + d.pInfoline: 06 69925616

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...