Dal web in libreria: torna "In Che Mondo Viviamo" il Romanzo Cosmico di Pier Paolo Segneri.

Cop_Segneri PER LA STAMPA ok(@_fattidicultura) @promosocialit @gioeco

Il libro contiene l’attesissimo capitolo ventiduesimo, totalmente inedito.

Al crepuscolo, su una spiaggia lontana, un Galeone affiora lento all’orizzonte. Alcor e Mizar, alla luce tiepida di un falò estivo, leggono ad alta voce un libro antichissimo, che racchiude i misteri e i segreti del genere umano e della vita sulla Terra prima dell’uomo, a ritroso nel tempo fino al Big Bang, prima ancora del Tempo: un romanzo cosmico. Continua a leggere

Agavi & Diari al Brixton di Alassio

FbeventoBrixton1006
(@MatiskloEdiz) #festivalpoesia
In occasione dell’uscita della seconda edizione delle raccolte di racconti “La via dell’Agave” dell’imperiese Francesco Scopelliti e “Scusa, Ameri – i diari del calcetto” del finalese Alberto “Il Cala” Calandriello, l’Associazione Culturale Matisklo – Matisklo Edizioni organizza, presso il Circolo Brixton di Alassio, una lettura-presentazione dei libri da parte dei due autori venerdì 10 giugno, a partire dalle 21:30.

Continua a leggere

Esce oggi il Secondo Capitolo del Romanzo Cosmico di Pier Paolo Segneri. Ed è la Genesi dell’Universo

Pier Paolo Segneri

In che mondo viviamo

ROMANZO COSMICO

3480626427@_fattidicultura @ilgeneralista @gioeco @allinfonewspage @atuttosocial

“La verità è nel fondo di un pozzo:
lei guarda in un pozzo e vede il sole o la luna;
ma se si butta giù
non c’è più né sole né luna,
c’è la verità”.

[Leonardo Sciascia, da “Il Giorno della Civetta”]

  Continua a leggere

Storie fantastiche dal cratere aquilano: FRANCESCA – di Luigi Fiammata

Luigi Fiammata

Francesca mise la freccia, segnalando che avrebbe girato a destra. Né davanti, né dietro la sua auto, vi era alcuno. Nessuno neanche a piedi. Era tarda domenica pomeriggio. E Francesca entrò, con l’auto, sulla destra, venendo da viale Duca degli Abruzzi, in viale San Giovanni Bosco. Proprio sull’angolo aveva riaperto, forse, il negozio di computer. La serranda a maglie romboidali di ferro, era abbassata. La vetrina, all’interno, chiusa. Francesca non riusciva ad immaginare, qualcuno che arrivasse sin lì per acquistare un computer, o portarlo a riparare. Però, l’insegna era nuova. Continua a leggere